Propafenone



< Prometazina
Propranolol >

Propafenone

Sinonimo
Rytmonorm
Indicazione
Monitoraggio della terapia/valutazione dell’intossicazione.
Materiale / Quantità
siero senza gel / 200 µl
centrifugare e separare
Preparazione del paziente
Prelievo sanguigno prima della successiva assunzione del farmaco (tasso residuo).
Raccomandazione: si consiglia di dosare la concentrazione del farmaco allo steady-state. Per questo motivo il farmaco va misurato, attendendo almeno 4-5 emivite dopo ogni adattamento di posologia (modifica della dose, variazione dei farmaci associati).
Prelievo dei campioni
Se possibile non utilizzare sistemi di prelievo sanguigno con gel separatore. Separare il siero dopo la centrifugazione.
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 3 Giorni
Congelato (-20 °C): 3 Mesi
Metodo
HPLC-MS/MS
Max. coefficiente di variazione
3.2 %
Unità
ng/ml
Valore di riferimento
Valore di riferimento
Unità
40 - 2000
ng/ml
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
Emivita: 2-10 h.
Analisi fuori dal campo di accreditamento.
Interpretazione
Il propafenone appartiene alla classe IC ed ha effetti anestetici locali e stabilizzanti di membrana sulla cellula del muscolo cardiaco. Gli effetti si basano sul blocco dei canali del sodio. Il propafenone inoltre è un debole betabloccante e bloccante dei canali del calcio.
Tariffa
140.00 TP
RI-Code
PROPAF
Ultima modifica
08.09.2021

< Prometazina
Propranolol >