Glucosio post-prandiale



< Glucosio nel puntato
Glucosio urinario >

Glucosio post-prandiale

Indicazione
Diagnosi, controllo sul decorso e analisi terapeutica del diabete mellito, accertamento di una ipoglicemia in caso di coma di origini non chiare, pancreatite, endocrinopatie, tumori delle cellule delle isole, morbo di Addison.
Materiale / Quantità
sangue fluorato / 100 µl
Mat. alternativo
Li-eparina
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 3 Giorni
Frigorifero (5-8 °C): 3 Giorni
Metodo / Produttore
Esochinasi / Roche
Max. coefficiente di variazione
1.3 %
Variazione biologica
4.5 %
Unità
mmol/l
Valore di riferimento
< 8.0
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
La stabilità nel glucosio nei campioni è influenzato dalla temperatura di stoccaggio, dalla contaminazione batterica e dalla glicolisi. I campioni di plasma o siero senza conservanti dovrebbero essere separati dalle cellule o dai coaguli entro mezz'ora dal prelievo. Se il sangue prelevato coagula o viene lasciato a temperatura ambiente non centrifugato, il glucosio sierico si riduce del 7% circa in un'ora (da 0.28 a 0.56 mmol/l o da 5 a 10 mg/dl) a causa della glicolisi. Consigliamo quindi di inviare il sangue con fluoro per la determinazione dei livelli di glucosio.
Tariffa
2.50 TP
RI-Code
GLUPR
Ultima modifica
09.09.2021

< Glucosio nel puntato
Glucosio urinario >