ƴ-GT



< Fusarium proliferatum (moniliforme), m9
Gabapentin >

ƴ-GT

Sinonimo
Gamma-glutamiltransferasi, gamma-glutamiltranspeptidasi, GGT, gamma-GT.
Indicazione
Diagnosi, indicazione e controllo sul decorso di patologie al fegato e alle vie biliari.
Materiale / Quantità
siero / 100 µl
Mat. alternativo
Li-eparina
Preparazione del paziente
Non assumere alcol almeno 12 ore prima del prelievo.
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 7 Giorni
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Congelato (-20 °C): 12 Mesi
Metodo / Produttore
Test d'attività enzimatica (IFCC) / Roche
Max. coefficiente di variazione
1.49 %
Variazione biologica
13.4 %
Unità
U/l
Valore di riferimento
Genere
Valore di riferimento
Unità
6 - 42 
U/l 
10 - 71 
U/l 
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
Antiepilettici, antipiretici e inibitori dell'ovulazione possono aumentare artificialmente i valori sierici della gamma-glutamiltransferasi. Anche un consumo recente di alcol (entro le 12 ore precedenti) può dare valori falsamente elevati.
Interpretazione
Diverse patologie di fegato e vie biliari sono legate a un aumento della GGT. I processi colestatici mostrano la maggior specificità (aumento di GGT e APH).
In combinazione con CDT è un potente marcatore per le intossicazioni epatiche alcoliche.
Si riscontra un aumento dei valori GGT soprattutto in caso di infarto miocardico, pancreatite, blocco renale acuto, sindrome nefrotica e diabete mellito.
L'assunzione di farmaci (antiepilettici, analgesici o inibitori dell'ovulazione) può causare un aumento della GGT.
Spesso un aumento dell'emoglobina comporta una riduzione della GGT.
Altri test
In caso di sospetta colestasi: Fosfatasi alcalina, bilirubina diretta, ALT. In caso di danno epatico alcol-tossico: Gamma-CDT, IgA, transaminasi.
Tariffa
2.50 TP
RI-Code
GGT
Ultima modifica
09.09.2021

< Fusarium proliferatum (moniliforme), m9
Gabapentin >