Febbre gialla-virus IgM



< Febbre gialla-virus IgG
Febbre mediterranea familiare >

Febbre gialla-virus IgM

Indicazione
Sospetto di infezione da febbre gialla. Improvvisa febbre alta con mal di testa e dolori articolari entro 14 giorni dal soggiorno in una zona endemica.
Febbre emorragica.
Materiale / Quantità
siero / 500 µl
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Congelato (-20 °C): 12 Mesi
Metodo
IIFT
Unità
Valore di riferimento
negativo
Frequenza / Lab. esterno
2x settimana / 9 (D-ML-13090-01-00)
Nota
L'analisi viene eseguita insieme all'IgG.
Interpretazione
Possono verificarsi reazioni crociate con altri flavivirus (ad es. virus Dengue).
Gli anticorpi sono rilevabili solo dopo alcuni giorni. Fino a 12 giorni dall'esordio della malattia si consiglia anche di rilevare la presenza dell'agente patogeno mediante PCR.
È consigliabile un controllo del decorso, perché in un primissimo stadio della malattia gli anticorpi come pure l'RNA potrebbero risultare ancora negativi.
La positività delle IgM indica una infezione acuta. Nell'interpretazione sarebbe opportuno considerare anche lo stato della vaccinazione. A volte le IgM restano rilevabili per diversi anni dopo la vaccinazione.
La rilevazione è soggetta all'obbligo di notifica all'UFSP.
Altri test
Febbre gialla-virus PCR
Letteratura
Titolo: Gelbfieber
pubblicazione: BAG
Web link: https://www.bag.admin.ch/bag/de/home/themen/mensch-gesundhei[...]gelbfieber.html

Titolo: Gelbfieber (Yellow Fever)
pubblicazione: Labor Spiez
Web link: https://www.labor-spiez.ch/pdf/de/dok/fas/gelbfieber.pdf

Autori: CDC
Titolo: Yellow Fever
Web link: http://www.cdc.gov/yellowfever/healthcareproviders/healthcar[...]diagnostic.html
Tariffa
33.00 TP
RI-Code
GFIGM
Ultima modifica
10.07.2018

< Febbre gialla-virus IgG
Febbre mediterranea familiare >