Rivaroxaban



< Rituximab (con tipizzazione dei linfociti)
RNA-polimerasi III Ac >

Rivaroxaban

Sinonimo
Xarelto
Indicazione
Attività anti-fattore Xa per il monitoraggio dell'anticoagulante orale diretto (AOD) senza vitamina K: Rivaroxaban.
Materiale / Quantità
plasma citrato 1+9 congelato / 1000 µl
Prelievo dei campioni
Riempire il contenitore del campione esattamente fino al segno.
Logistica dei campioni
Centrifugare, separare il plasma in una nuova provette (senza additivi),centrifugare ulteriormente e trasferire il plasma in una terza provetta (senza additivi). Inviare congelato.
In caso di più analisi sul materiale congelato, suddividere il campione in tre porzioni da > 1 ml.
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 2 ore
Congelato (-20 °C): 1 Mese
Metodo / Produttore
Test chromogeno / Hyphen BioMed
Max. coefficiente di variazione
2.2 %
Unità
ng/ml
Valore di riferimento
Livello massimo (attività anti Xa 2-4 ore dopo l'assunzione):
91 - 196 ng/ml (10 mg rivaroxaban)
178 - 313 ng/ml (15 mg rivaroxaban)
184 - 419 ng/ml (20 mg rivaroxaban)
Livello pre-dose (attività anti Xa 24 ore dopo l'assunzione):
<= 38 ng/ml (10 mg rivaroxaban)
<= 136 ng/ml (15 mg rivaroxaban)
<= 137 ng/ml (20 mg rivaroxaban)
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
La richiesta di una determinazione dell'attività anti-Xa necessita TASSATIVAMENTE dell'indicazione del farmaco (eparina non frazionata, eparina a basso peso molecolare, rivaroxaban, apixaban).
Un monitoraggio del medicamento é indicato in caso di controllo della compliance del paziente, in caso di sospetto di sovradosaggio, complicazioni durante la terapia, in caso di insufficienza renale, prima di interventi chirurgici urgenti cosi come prima di un'anestesia spinale o epidurale. L'indicazione al monitoraggio esiste anche per collettivi di pazienti speciali come pazienti anziani o pazienti sotto peso.
Interpretazione
Per la terapia con rivaroxaban non esistono range target. Sono indicati i valori attesi (dal 5° al 95° percentile). In caso di accumulo, ad esempio dovuto a un'importante insufficienza renale, aumentano in particolare i livelli pre-dose. In presenza di attività anti Xa <= 30 ng/ml e ultima assunzione del farmaco ± 24 h, è possibile eseguire interventi a ridotto o medio rischio di emorragia. In caso di attività anti Xa > 30 ng/ml, di norma gli interventi sono da rinviare (vedasi anche Thromb J 2013, 11:11; Dtsch Med Wochenschr 2014; 139:094-98).
Letteratura
Autori: LMZ Dr Risch
Titolo: Präanalytik Gerinnungsuntersuchungen
pubblicazione: www.risch.ch
Web link: https://www.risch.ch/downloads/praeanalytikkarten/praeanalyt[...]utgerinnung.pdf

Autori: Patel A, Goddeau RP J, Henninger N.
Titolo: Newer Oral Anticoagulants: Stroke Prevention and Pitfalls.
pubblicazione: Open Cardiovasc Med J. 2016; 10: 94–104.
Web link: Open Cardiovasc Med J. 2016; 10: 94–104.

Autori: Fenger-Eriksen C. et. al
Titolo: New oral anticoagulants: clinical indications, monitoring and treatment of acute bleeding complications
pubblicazione: ACTA Anaesthesiologica scandinavica
Web link: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/pdf/10.1111/aas.12319

Autori: Wuillemin WA et al.
Titolo: Questions et réponses sur l’utilisation du rivaroxaban (Xarelto) dans la pratique
pubblicazione: Rev Med Suisse 2013 ; 9 : 1375-85
Web link: https://www.revmed.ch/RMS/2013/RMS-392/Questions-et-reponses[...]ans-la-pratique
Tariffa
45.00 TP
RI-Code
F10RI
Ultima modifica
27.08.2018

< Rituximab (con tipizzazione dei linfociti)
RNA-polimerasi III Ac >