Enterovirus (PCR)



< Entamoeba histolytica/dispar (microscopia)
EPEC (incl. EHEC/VTEC) (PCR) >

Enterovirus (PCR)

Indicazione
Presenza di agenti patogeni in caso di sospetto di meningite asettica, erpangina, malattia "mani, bocca, piedi", congiuntivite emorragica, influenza estiva, malattie degli organi interni (pericardite, miocardite, pleurodinia).
Materiale / Quantità
Feci, liquor, prelievo da mucosa faringea
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Metodo
PCR
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
Per la messa in evidenza degli enterovirus in caso di infezione recente, si consiglia di effettuare un prelievo dalla mucosa faringea, dalle feci oppure, in caso di manifestazioni a carico del SNC, da liquor. Possono trascorrere svariate settimane prima che il virus venga eliminato dalle feci. La ricerca degli anticorpi non è adatta alla diagnostica acuta a causa delle reazioni incrociate marcate e all'elevata prevalenza di anticorpi contro diversi enterovirus.
Gli enterovirus (PCR) includono diversi sierotipi del genere enterovirus: coxsackievirus, echovirus, poliovirus ed enterovirus.
Tariffa
133.00 TP
RI-Code
ENTP
Ultima modifica
03.03.2021

< Entamoeba histolytica/dispar (microscopia)
EPEC (incl. EHEC/VTEC) (PCR) >