CRP



< Crostacei rPen a1, f351
CRP nella paracentesi >

CRP

Sinonimo
proteina c-reattiva
Indicazione
Diagnosi e controllo del decorso di processi infiammatori (reazione di fase acuta).
Materiale / Quantità
siero / 100 µl
Mat. alternativo
Li-eparina
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 2 Settimane
Frigorifero (5-8 °C): 3 Settimane
Congelato (-20 °C): 12 Mesi
Metodo / Produttore
Turbidimetria / Roche
Max. coefficiente di variazione
3.6 %
Variazione biologica
42.2 %
Unità
mg/l
Valore di riferimento
Età
Valore di riferimento
Unità
0 - 1 Tage 
< 0.6 
mg/l 
1 - 2 Tage 
< 3.2 
mg/l 
2 - 8 Tage 
< 1.6 
mg/l 
>= 8 Tage 
< 5.0 
mg/l 
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
Poiché la CPR è anche un marcatore di rischio delle cardiopatie coronariche, in questo caso raccomandiamo di richiedere anche l'analisi «CRP sens.».
Interpretazione
In caso di reazioni di fase acuta (operazione, trauma, infezione, stress, tumore) si arriva a un incremento significativo della CRP con un picco massimo dopo 24-48 ore indotto da interleuchina 6 somministrata entro circa 6 ore.
Letteratura
Autori: Luan, Y., Yao, Y.
Titolo: The Clinical Significance and Potential Role of C-Reactive Protein in Chronic Inflammatory and Neurodegenerative Diseases
pubblicazione: Frontiers in Immunology
Web link: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6008573/pdf/fim[...]mu-09-01302.pdf
Tariffa
10.00 TP
RI-Code
CRP
Ultima modifica
24.02.2021

< Crostacei rPen a1, f351
CRP nella paracentesi >