Citrato urinario



< Citrato nello sperma
Citrullina urinaria >

Citrato urinario

Indicazione
Ulteriore diagnostica in caso di nefrolitiasi o urolitiasi
Parametri d'analisi
Citrato, Creatinina urinaria
Materiale / Quantità
urina delle 24h (con HCl) / 10000 µl

Mat. alternativo
urina spontanea
Prelievo dei campioni
Raccolta tramite acido cloridrico
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Congelato (-20 °C): 1 Mese
Metodo
Enzimatico
Max. coefficiente di variazione
9.1 %
Valore di riferimento
Analyse
Età
Valore di riferimento
Unità
Citrato/24 ore 
> 2.5 
mmol/24h 
Citrato/Creatinina 
0 - 5 anni
> 250 
mmol/mol 
  
5 - 999 anni
> 150 
mmol/mol 
Frequenza
2x settimana
Nota
La concentrazione dell'analita viene determinata anche come rapporto sul valore di creatinina urinaria, che viene quindi automaticamente misurata.
Interpretazione
Il citrato è un ottimo inibitore per la formazione di calcoli nelle vie urinarie. Attraverso la formazione di citrato di calcio, viene ridotto l'apporto di calcio per la formazione dei calcoli - l'aumento dei valori di citrato nell'urina diminuisce pertanto il rischio che si formino calcoli di ossalato di calcio. (whewellite, weddellite). Minore è la concentrazione di citrato nelle urine, minore sarà la quantità di citrato di calcio solubile che potrà essere eliminata. Il citrato può essere pertanto impiegato a scopo terapeutico in caso di iperossaluria (terapia del citrato).

Tra le cause biologiche dell'ipocitraturia rientrano la diarrea cronica, le infezioni, l'elevato apporto di proteine animali, la gastrectomia, l'ipocalcemia, l'insufficienza renale cronica, l'elevato apporto di cloruro di sodio e la somministrazione di diuretici tiazidici.
Altri test
Accertamento urolitiasi: Siero: creatinina, acido urico, proteina totale, PTH, sodio, calcio, cloruro. Urina: densità, pH, calcio, ossalato, magnesio.
Tariffa
2.50 TP, 37.00 TP
RI-Code
CITU
Ultima modifica
24.06.2020

< Citrato nello sperma
Citrullina urinaria >