Chlamydia trachomatis



< Chitinasi rHev b11, k224
Chlamydia trachomatis (PCR) >

Chlamydia trachomatis

Indicazione
Sospetto di una complicazione in seguito a infezione da clamidia (artrite reattiva) oppure di un'infezione cronica ai genitali.
Parametri d'analisi
Chlamydia trachomatis IgA, Chlamydia trachomatis IgG
Materiale / Quantità
siero / 240 µl

Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Congelato (-20 °C): 12 Mesi
Metodo / Produttore
CLIA ChemiLuminescent ImmunoAssay / Diasorin
Valore di riferimento
Analyse
Valore di riferimento
Unità
Chlamydia trachomatis IgG 
< 9 
U/ml 
Chlamydia trachomatis IgA 
< 6 
Index 
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Interpretazione
La presenza di IgG indica un contatto con l'agente patogeno.
La presenza di IgA indica un'infezione persistente. Tuttavia le IgA possono persistere anche per un lasso di tempo più lungo.
Per verificare la presenza di un'infezione locale, consigliamo un test per la clamidia con striscio della cervice o dell'uretra oppure un esame del primo getto di urina tramite PCR.
Tariffa
42.00 TP, 47.00 TP
RI-Code
CHLAT
Ultima modifica
03.11.2020

< Chitinasi rHev b11, k224
Chlamydia trachomatis (PCR) >