Chlamydia trachomatis IgG



< Chlamydia trachomatis IgA
Chlamydophila pneumoniae >

Chlamydia trachomatis IgG

Indicazione
Sospetto di una complicazione in seguito a infezione da clamidia (artrite reattiva) oppure di un'infezione cronica ai genitali.
Materiale / Quantità
siero / 220 µl
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Congelato (-20 °C): 12 Mesi
Metodo / Produttore
CLIA ChemiLuminescent ImmunoAssay / Diasorin
Unità
U/ml
Valore di riferimento
< 9
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
L'analisi viene eseguita insieme alle IgA.
Interpretazione
La rilevazione di IgG indica un contatto con l'agente patogeno.
Per verificare la presenza di un'infezione locale, consigliamo un test per la clamidia in tamponi cervicali o uretrali oppure un esame del primo getto di urina tramite PCR.
Altri test
Chlamydia trachomatis PCR
Tariffa
42.00 TP
RI-Code
CHLAG
Ultima modifica
13.05.2019

< Chlamydia trachomatis IgA
Chlamydophila pneumoniae >