Cannabinoidi urinari



< Cannabinoidi
Cannabinoidi urinari, ql >

Cannabinoidi urinari

Sinonimo
THC, 11-Nor-THC-9-carboxylate, COOH-THC, marijuana, marihuana, canapa, pot, erba, grass, bhang, hash, hashish, piece (resina di cannabis).
Indicazione
Test in vitro diagnostico sulla presenza semiquantitativa di cannabinoidi.
Materiale / Quantità
urina spontanea / 100 µl
Stabilità
Frigorifero (5-8 °C): 5 Giorni
Congelato (-20 °C): 6 Mesi
Metodo / Produttore
KIMS / Roche
Max. coefficiente di variazione
4.1 %
Unità
ng/ml
Valore di riferimento
< 50
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
L'analisi offre esclusivamente un risultato analitico temporaneo.
Per confermare il risultato analitico e per analizzare una possibile rilevanza tossicologica è necessario adottare un metodo fisico-chimico che consenta un'identificazione univoca (ed eventualmente la rilevazione dell'esatto livello dell'analita). L'analisi mediante gascromatografia spettrometria di massa (GC-MS) o la cromatografia liquida con spettrometria di massa tandem (LC-MS/MS) sono i metodi preferiti per questo scopo.
Per tutti i risultati dei test su droghe si dovrebbe tenere conto delle informazioni clinico-anamnestiche sia in caso di risultati positivi che negativi.
La concentrazione dell'analita viene determinata anche come rapporto sul valore di creatinina urinaria, che viene quindi automaticamente misurata.
Interpretazione
Un risultato NEGATIVO può indicare
- L'assenza di cannabinoidi.
- Questa analisi non consente di rilevare la presenza di cannabinoidi.
- La concentrazione di un cannabinoide riscontrabile nel campione è minima.

Un risultato POSITIVO indica
- La presenza di cannabinoidi.
- La presenza di altre sostanze con reazioni incrociate.

Il risultato ottenuto non fornisce indicazioni sul tipo di cannabinoidi. Un risultato positivo non dice nulla sulla presenza o sul grado di intossicazione. Le concentrazioni riportate devono essere considerate in modo critico poiché il risultato del test può essere influenzato da molti fattori, come ad es. l'assunzione di liquidi e altri fattori biologici. Altre sostanze e/o fattori preanalitici non elencati qui possono inficiare il test e portare a risultati falso positivi o falso negativi.

RILEVABILITÀ nell'urina:
fino a 3 giorni (consumo una tantum)
fino a 30 giorni (consumo occasionale, 1 volta alla settimana)
fino a 80 giorni (consumo costante)
T ½ THC: 20 – 57 h (consumo irregolare), 3 – 13 giorni (consumo regolare)
T ½ 11-Nor-THC-9-acido carbossilico: 1 – 3 giorni
L'ampia finestra di rilevamento nell'urina è da ricondursi soprattutto alla cinetica multicomportamentale e all'elevata affinità del THC con il tessuto lipidico.
Si consiglia di non eseguire il controllo sul decorso solo attraverso il quoziente THC-creatinina.
Altri test
Sistema di marker RUMA® per verificare l'integrità del campione (manipolazioni) come alternativa al controllo visivo.
Letteratura
Autori: Medina Escobar P, Risch L
Titolo: Cannabinoid im Urin: Verbesserung der Verlaufskontrolle mittels THC/Kreatinin-Ratio
pubblicazione: short-Riport 39
Web link: https://www.risch.ch/downloads/riport/riport-de/lmz-shortrip[...]t-39-web-de.pdf

Autori: Swiss Guidelines Committee for Drugs of Abuse Testing (SCDAT)
Titolo: Guidelines for Drugs of Abuse Testing. Vers EN 2021-03-25
Web link: http://www.scdat.ch/documents/SCDAT_Guidelines_vers_EN_2021_[...]_2021_03_25.pdf
Tariffa
2.50 TP, 19.40 TP
RI-Code
CANNU
Ultima modifica
06.08.2021

< Cannabinoidi
Cannabinoidi urinari, ql >