Entamoeba histolytica (PCR)



< Endomisio IgG
Entamoeba histolytica Ac (Amebiasi) >

Entamoeba histolytica (PCR)

Indicazione
Messa in evidenza degli agenti patogeni, differenziazione della specie Entamoeba rilevata a livello microscopico, sospetto di ascesso (epatico) amebico.
Materiale / Quantità
Porzione di feci grande come una noce, aspirato, biopsia
Prelievo dei campioni
SAF o Cary Blair Medium non sono adeguati.
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 7 Giorni
Metodo
PCR
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
La differenziazione microscopica nelle feci della presenza dell'Entamoeba avviene tramite PCR, perché l'E. histolytica non può essere distinta al microscopio dalle varianti apatogene come la E. dispar.
Interpretazione
L'Entamoeba histolytica causa ulcere e necrosi della mucosa intestinale. Non di rado causa una colite recidivante cronica. Sono possibili perforazioni della zona intraperitoneale e disseminazione ematogena (-> ascesso epatico).
Altri test
Microscopia
Tariffa
133.00 TP
RI-Code
AMOP
Ultima modifica
21.08.2020

< Endomisio IgG
Entamoeba histolytica Ac (Amebiasi) >