Amiodarone



< Amilasi urinaria
Amisulpride >

Amiodarone

Sinonimo
Cordarone, escodarone.
Indicazione
Monitoraggio della terapia/valutazione dell’intossicazione.
Parametri d'analisi
Amiodarone, Demetilamiodarone
Materiale / Quantità
siero senza gel / 200 µl
centrifugare e separare
Preparazione del paziente
Prelievo sanguigno prima dell'assunzione successiva del farmaco (livello pre-dose).
Raccomandazione: determinazione allo steady-state, attendere almeno 4-5 volte l’emivita dopo l’intervento terapeutico (modifica della dose, variazione dei farmaci associati).
Prelievo dei campioni
Se possibile non utilizzare sistemi di prelievo sanguigno con gel separatore. Separare il siero dopo la centrifugazione.
Stabilità
Temperatura ambiente (fino a 25 °C): 1 Giorno
Frigorifero (5-8 °C): 3 Giorni
Congelato (-20 °C): 3 Mesi
Metodo
HPLC-MS/MS
Max. coefficiente di variazione
3.2 %
Valore di riferimento
Analyse
Valore di riferimento
Unità
Amiodarone 
1000 - 2000 
ng/ml 
Frequenza
Giornaliera (durante gli orari di apertura)
Nota
Emivita: 20-100 d.
Interpretazione
L’amiodarone è un principio attivo lipofilo con una cattiva biodisponibilità orale (molto variabile, tra il 20% e l’80%). Il legame con le proteine plasmatiche è del 95%. L'amiodarone viene assorbito dal corpo lentamente; i valori massimi si raggiungono solo da 3 a 7 ore dopo l'assunzione orale. L'emivita di eliminazione è molto lunga (da 14 a 28 giorni), inoltre l'amiodarone si accumula molto nei tessuti. Vi è una scarsa controllabilità.

Nel trattamento con amiodarone un controllo terapeutico regolare, come pure il monitoraggio e la garanzia della compliance del paziente, sono quindi assolutamente indispensabili per impostare il dosaggio al range terapeutico e dunque per ridurre al minimo i potenziali effetti collaterali.
In caso di terapia orale a lungo termine si prevede il raggiungimento delle condizioni di steady state non prima di 30 giorni. L'amiodarone viene metabolizzato principalmente nel fegato (95%) ed eliminato tramite la colecisti. A causa dell'eliminazione lenta della sostanza, anche una volta interrotta l'assunzione del medicinale possono riscontrarsi livelli rilevabili nel plasma per alcuni mesi.

Anche il suo principale metabolita, noto come desetilamiodarone, è attivo e viene rilevato. Il rapporto tra la sostanza iniziale e il metabolita può oscillare tra 0.5 e 2.0.
Altri test
Metabolita demetilamiodarone (viene sempre calcolato insieme senza costi aggiuntivi).
Letteratura
Autori: Goldschlager N, Epstein AE, Naccarelli GV, Olshansky B, Singh B, Collard HR, Murphy E; Practice Guidelines Sub-committee, North American Society of Pacing and Electrophysiology (HRS).
Titolo: A practical guide for clinicians who treat patients with amiodarone: 2007.
pubblicazione: Heart Rhythm. 2007 Sep;4(9):1250-9. Epub 2007 Jul 20.
Web link: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=A+practical+guide+[...]with+amiodarone

Autori: Campbell TJ, Williams KM.
Titolo: Therapeutic drug monitoring: antiarrhythmic drugs.
pubblicazione: Br J Clin Pharmacol. 2001;52 Suppl 1:21S-34S.
Web link: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2014627/pdf/bcp[...]cp0052-021S.pdf

Autori: Lewalter T, Schrickel J et al
Titolo: Kardiale Effekte von Amiodaron
pubblicazione: Dtsch Arztebl 2002; 99: A 2040–2046 [Heft 30]
Web link: Dtsch Arztebl 2002; 99: A 2040–2046 [Heft 30]
Tariffa
140.00 TP
RI-Code
AMIO
Ultima modifica
11.08.2020

< Amilasi urinaria
Amisulpride >